Healing_meeting with people who...

La Commissione ha delineato i seguenti principi per gli incontri con le vittime e i sopravvissuti:

 

  • La Chiesa, nella persona del Vescovo o di un suo delegato ovvero il Superiore Maggiore o il suo delegato dovrebbe essere disposto ad ascoltare le vittime e le loro famiglie, e ad essere dedito ad assisterli spiritualmente e psicologicamente.
  • Le Diocesi e le Congregazioni religiose devono cercare di raggiungere le vittime/sopravvissuti e le loro famiglie per dimostrare una sincera partecipazione nell’assisterli spiritualmente e psicologicamente. Il primo obbligo della Chiesa verso le vittime/sopravvissuti è la tutela, la cura e la riconciliazione.
  • Ogni Diocesi e Congregazione religiosa deve continuare nella sua ricerca di ogni persona che sia stata abusata da minore o da adulto vulnerabile da parte di chi presti servizio nella Chiesa, sia che le violenze fossero recenti o che fossero avvenute molti anni prima. Ciò può includere il fornire consulenza, assistenza spirituale, gruppi di supporto e altri servizi sociali concordati tra la vittima/sopravvissuto e la Diocesi e/o la Congregazione religiosa.
  • Mediante questa ricerca di raggiungere le vittime/sopravvissuti e le loro famiglie, il Vescovo o il suo rappresentante ovvero il Superiore maggiore e il suo delegato devono offrirsi di incontrarli, e di ascoltare con pazienza e compassione le loro esperienze e le loro preoccupazioni.
  • Il ministero con gli abusatori che include coloro che abbiano commesso violenze nella Chiesa è ugualmente importante per la guarigione della Chiesa, come per assicurare che l’impegno di offrire ambienti sicuri sia chiaro e forte.

 

Negli ultimi dieci anni, i colloqui con le vittime e i sopravvissuti sono stati molteplici ma, al fine di rispettare le loro volontà, non tutti gli incontri sono stati resi pubblici. Tra questi annoveriamo i seguenti:

 

  • Aprile 2008: incontro tra Papa Benedetto XVI e i sopravvissuti degli Stati Uniti
  • Luglio 2008: Papa Benedetto XVI incontra i sopravvissuti australiani
  • Aprile 2009: incontro di Papa Benedetto XVI con i sopravvissuti dell’Assemblea delle Prime Nazioni, in Canada
  • Aprile 2010: Papa Benedetto XVI incontra i sopravvissuti di Malta
  • Settembre 2010: Papa Benedetto XVI incontra i sopravvissuti del Regno Unito
  • Luglio 2014: incontro tra Papa Francesco e dei sopravvissuti in Vaticano
  • Settembre 2015: Papa Francesco incontra i sopravvissuti americani a Philadelphia
  • Marzo 2016: i Membri della PCTM incontrano i sopravvissuti di Ballarat, Australia
  • Gennaio 2018: Papa Francesco incontra i sopravvissuti cileni a Santiago
  • Febbraio 2018: la Sala Stampa della Santa Sede rende noto che Papa Francesco inizierà ad incontrare i sopravvissuti di abusi sessuali individualmente e in incontri di gruppo
  • Aprile 2018: incontro tra Papa Francesco e un primo gruppo di sopravvissuti cileni a Santa Marta
  • Giugno 2018: Papa Francesco incontra un secondo gruppo di sopravvissuti cileni
  • Agosto 2018: durante il suo viaggio pastorale in Irlanda, Papa Francesco incontra privatamente un gruppo di vittime di abusi

CURA E GUARIGIONE

per VITTIME DI ABUSO SESSUALE

per VITTIME DI ABUSO SESSUALE

Tutti i membri hanno enfatizzato la missione di avanzare proposte al Santo Padre per migliorare i meccanismi di risposta e i canali di comunicazione con le vittime e i...

> Continua
per BAMBINI E FAMIGLIE

per BAMBINI E FAMIGLIE

La Commissione ritiene che un’attenta e adeguata pastorale rivolta alle famiglie dei minori e degli adulti vulnerabili che hanno subito abusi possa rappresentare un...

> Continua
per LE COMUNITÀ

per LE COMUNITÀ

La preghiera è una parte centrale, importante del processo di guarigione per le vittime/sopravvissuti e per l’intera comunità dei fedeli. Ancor più, la preghiera...

> Continua