iStock-180824775

La Commissione ritiene che un’attenta e adeguata pastorale rivolta alle famiglie dei minori e degli adulti vulnerabili che hanno subito abusi possa rappresentare un significativo contributo al processo di guarigione. Queste famiglie sono da considerarsi vittime secondarie: l’ascolto e la comprensione dei loro vissuti può contribuire notevolmente ai programmi di prevenzione.

 

Nella sua Lettera al Popolo di Dio, Papa Francesco ha definito l’abuso come “un crimine che genera profonde ferite di dolore e di impotenza, anzitutto nelle vittime, ma anche nei loro familiari”.

 

Questa sezione, che è in fase di sviluppo, sarà aggiornata mentre la Commissione continua a raccogliere e sviluppare risorse in quest’area.

 

Nell’omelia di Papa Francesco durante la Messa nella cappella della Domus Sanctae Marthae con un gruppo di vittime/sopravvissuti di abusi sessuali clericali è chiaramente possibile cogliere dalle sue parole i sentimenti profondi per i bambini e le famiglie che hanno sofferto abusi per mano di sacerdoti di cui si sarebbero dovuti poter fidare.

 

Il Santo Padre dice che:

“Davanti a Dio e al suo popolo esprimo il mio dolore per i peccati e i gravi crimini degli abusi sessuali clericali commessi contro di voi. E chiedo umilmente il perdono.”

Possano tutte le vittime/sopravvissuti e le loro famiglie trarre conforto dalle parole del Santo Padre sapendo che la loro pena è ascoltata, e che sperimentino la grazia guaritrice di Dio.

 

CURA E GUARIGIONE

per VITTIME DI ABUSO SESSUALE

per VITTIME DI ABUSO SESSUALE

Tutti i membri hanno enfatizzato la missione di avanzare proposte al Santo Padre per migliorare i meccanismi di risposta e i canali di comunicazione con le vittime e i...

> Continua
per BAMBINI E FAMIGLIE

per BAMBINI E FAMIGLIE

La Commissione ritiene che un’attenta e adeguata pastorale rivolta alle famiglie dei minori e degli adulti vulnerabili che hanno subito abusi possa rappresentare un...

> Continua
per LE COMUNITÀ

per LE COMUNITÀ

La preghiera è una parte centrale, importante del processo di guarigione per le vittime/sopravvissuti e per l’intera comunità dei fedeli. Ancor più, la preghiera...

> Continua